FANDOM


Yachiru Kusajishi (草鹿 やちる Kusajishi Yachiru) è la luogotenente dell'undicesima compagnia del Gotei 13 e il suo capitano è Kenpachi Zaraki. È la Shinigami nonché il luogotenente in assoluto più giovane della serie, nonché la presidentessa dell'associazione delle donne Shinigami.

PersonalitàModifica

Lo stretto legame che la unisce al suo capitano ricorda molto il rapporto fra figlia e padre. È felice se il suo capitano è felice, ed il suo capitano è felice soltanto quando combatte: perciò Yachiru cerca sempre un buon avversario per Kenpachi, e quando lo trova non permette a nessuno di disturbarlo. Se alla fine l'avversario è stato degno di nota lo ringrazia, come nel caso di Ichigo.

Diverse volte la vediamo gelosa di Orihime, non tanto per la bellezza ma, più infantilmente, perché cerca di rubare la scena che deve essere tutta per lei. È sempre sorridente e allegra ma, al contrario del suo capitano, raramente la vediamo interessata a combattere.

Storia Modifica

Il passato Modifica

Nel passato la vediamo vagabondare, dopo aver perso i genitori, nel Rukongai, dove incontrerà il suo futuro capitano, non mostrando paura né di lui né della sua arma. Conquista subito una fiducia particolare da parte del capitano, che la sceglierà più tardi come suo luogotenente. Il nome Yachiru le è stato dato dallo stesso Zaraki, il quale chiamò la bambina con il nome dell'unica persona che avesse mai ammirato: come rivelato nella saga della Guerra dei Mille anni, questi altri non è che Retsu Unohana, che, per le sue abilità di assassina (è infatti la precedente "Kenpachi") era chiamata Yachiru, che letteralmente significa "ottomila stili".

Saga della Soul Society Modifica

Quando Ichigo Kurosaki e compagni arrivano nella Soul Society, subito si precipita letteralmente sulle spalle del suo capitano per guidarlo verso di loro. Faranno una piccola sosta per ricevere preziose informazioni da Ikkaku; successivamente incontreranno Kurosaki, e la bambina assisterà alla sfida.

Dopo, quando Zaraki afferma di essere stato sconfitto, lei esprime il suo disaccordo affermando che la sfida è stata vinta dal suo capitano, in quanto questi ha combattuto da solo, mentre il suo avversario Ichigo si sarebbe fatto "aiutare" dalla sua spada. In seguito guiderà Orihime e i suoi amici verso Rukia, che faticheranno molto a seguire la sua velocità.

Saga dell'Hueco Mundo Modifica

Segue il suo capitano fino nell'Hueco Mundo, dove assiste alla battaglia tra Kenpachi e l'Espada Nnoitra Gilga proibendo ad Ichigo di intervenire nel combattimento.

Saga della Guerra dei Mille AnniModifica

Durante l'attacco finale da parte del Vandenreich, Yachiru aiuta Isane Kotetsu nella cura dei sopravvissuti al combattimento con Mask de Masculine, rubando i medicinali e le brandine dei Quincy. Tuttavia, le due vengono scoperte dallo Stern Ritter "V", Guenael, capace di nascondere la propria presenza; per combattere un avversario impossibile da percepire, la bambina deciderà di utilizzare lo Shikai della sua Zanpakutō. Tuttavia, entrambe vengono raggiunte da un altro Stern Ritter, Gremmy Thoumeaux, il vero Stern Ritter "V", che elimina Guenael senza batter ciglio, definendolo semplicemente "un prodotto della propria immaginazione". La bambina quindi lo attacca, ma Gremmy la mette fuori combattimento col suo potere di rendere ogni fantasia realtà, trasformando le sue ossa in biscotti e frantumandogliele. Viene salvata dall'arrivo di Kenpachi Zaraki, che comincia a combattere contro il Quincy, e che distraendolo da Yachiru, fa tornare le sue ossa normali. Terminato lo scontro con Gremmy, Yachiru sparisce misteriosamente, il suo capitano ne ritrova solamente l'uniforme mentre era intento a chiamarla e per tanto ordinerà alle reclute Shinigami li vicino di cercarla.

Capacità personaliModifica

Pur non avendo mostrato totalmente le sue capacità, si sa per certo che possiede un'enorme quantità di reiatsu. Infatti, quando delle guardie stavano per intromettersi nel combattimento fra Ichigo e Kenpachi, Yachiru si infuria e la sua aura prende la forma di un drago viola.

ZanpakutōModifica

La sua Zanpakutō prende il nome di Sanpo Kenjū (三步剣獣 "Triplice spada bestiale"). Nella sua forma sigillata ha la forma di una katana con il manico e il fodero rosa, sul quale Ikkaku Madarame ha montato delle piccole ruote che le consentono di trascinarla con sé. La guardia, invece, ha forma di un fiore con cinque petali. La formula di rilascio dello Shikai è sconosciuta, ma, una volta rilasciata, vengono materializzate due bestie armate di spada: una ricorda un hollow ed è coperta da un mantello nero, mentre la seconda è una creatura bassa e pelosa, il cui pelo lascia visibili soltanto gli occhi. Entrambe imitano i movimenti di Yachiru, permettendo alla bambina di realizzare un triplice attacco.

Dal momento che, durante lo scontro con Guenael, Yachiru omette la formula di rilascio dello Shikai, è implicito che sappia usare anche il Bankai.

SoprannomiModifica

Nel corso della serie darà dei soprannomi a moltissimi personaggi che incontrerà, a volte storpiando il nome, a volte evidenziandone alcune caratteristiche. Ecco una lista:

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale